Consegnati i lavori di completamento dell’aerostazione Corrado Gex

19 Dicembre 2022News regionali

L’Assessorato delle Finanze, Innovazione, Opere pubbliche e Territorio informa che sono stati consegnati i lavori dell’aerostazione “Corrado Gex” di Saint-Christopohe.
L’Assessore delle Opere pubbliche Carlo Marzi esprime “soddisfazione per l’ulteriore passo in avanti nel completamento dell’opera: i lavori sono stati consegnati lo scorso 14 dicembre e prevedono un importo netto di oltre 7,2 milioni di euro. Sarà realizzata una struttura funzionale, con spazi adeguati per le attività istituzionali e gli operatori di aviazione generale, che favorisce l’incremento delle attività di Protezione civile ed elisoccorso, ma anche i voli business, i voli turistici a vela e a motore e da pratica con droni, rispettando quanto indicato nel Documento di Economia di Finanza Regionale 2021/2023, approvato dal Consiglio regionale. Già nel mese di giugno scorso – prosegue l’Assessore – il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ha formalizzato la cancellazione dell’Aerostazione dall’elenco-anagrafe delle opere incompiute. Lo scalo sarà anche dotato di procedure di arrivo e partenza strumentali basate sulla navigazione GPS (RNAV), per l’eventuale attivazione di un segmento di volo commerciale”.
Lo scalo valdostano sarà anche dotato di procedure di arrivo e partenza strumentali basate sulla navigazione GPS (RNAV), per l’eventuale attivazione di un segmento di volo commerciale.
Il Terminal è l’edificio principale ed è disposto su due piani per una superficie piana complessiva di 3.400 mq. e ospiterà le sale d’attesa, l’area imbarco/sbarco e locali per controlli e check-in e gli equipaggi, spazi comuni e commerciali con caffetteria, infermeria e uffici per la Società di Gestione, la Polizia di frontiera e gli uffici dell’Enac. Parte degli spazi potranno essere utilizzati dalle strutture regionali della Protezione civile e dei Vigili del Fuoco, in ragione dell’imminente necessità di procedere all’adeguamento strutturale dell’immobile da questi al momento utilizzato.
Un secondo edificio è destinato alla Centrale Tecnologica e ospiterà i locali dedicati agli impianti elettrici, termici e tecnologici con la realizzazione di una nuova cabina elettrica di trasformazione.
La riorganizzazione degli accessi e dei percorsi interni si sviluppa su una viabilità dedicata che innesta sulla SS. n. 26, sul fronte nord del Terminal, con stalli per veicoli (115 posti auto, 3 posti bus e 19 moto) e diverse aree verdi, mentre sul fronte sud del Terminal sono collocati i piazzali per la sosta e la movimentazione degli aeromobili.
A livello di viabilità e di collegamento con la strada statale n. 26 si riporta il rendering che riassume quanto previsto dal progetto di ANAS e le relative interazioni con il complesso dell’aerostazione.

Fonte: Assessorato delle Finanze, Innovazione, Opere pubbliche e Territorio – Ufficio stampa Regione Autonoma Valle d’Aosta

Pin It on Pinterest

Share This